Un nuovo metodo di pulizia che riduce il carico di lavoro e i relativi costi

Solingen | 12.04.2017

Cuxhaven – Negli asili infantili si hanno requisiti di igiene e pulizia molto elevati. Questo è soprattutto il caso delle superfici vetrate di porte, partizioni e finestre, le quali vengono toccate da tanti e spesso imbrattate durante i giochi dei bambini. Al fine di ridurre il carico di lavoro del personale addetto alle pulizie e il potenziale di pericolo per i bambini a causa dell’inalazione dei gas di nebulizzazione, la Kita Franzenburg ha investito in un innovativo metodo di pulizia, molto soddisfacente in termini di ergonomia, economia e protezione sanitaria.

La DRK Kindertagesstätte Franzenburg di Cuxhaven/Hadeln, luogo di giochi e apprendimento di ben 128 bambini, segue il principio del lavoro aperto. Questo non si rispecchia solo nel metodo pedagogico adottato ma anche nell’architettura di questo istituto, aperto nel 2012. Le ampie superfici vetrate consentono l’illuminazione degli ambienti con luce naturale, creando aree di gioco luminose e accoglienti.

“Le superfici vetrate di porte, partizioni e finestre vengono toccate da più persone nel corso della giornata. Inoltre, a volte i bambini si dilettano a dipingere anche i vetri e talvolta gli spruzzi di cibo e bevande rimangono attaccati alle superfici vetrate. Per questo è importante eseguire una pulizia regolare nell’area interna, al fine di rimuovere lo sporco e i germi presenti”, sostiene la direttrice della Kita, Astrid Schulteis. “Ogni istituto infantile è tenuto a stilare un piano di pulizia in base alle norme igieniche, in cui viene definito come, quando e con cosa pulire”.

Le superfici vetrate interne sono tra i luoghi cui viene riservata una pulizia regolare. La maggior parte del carico di lavoro, però, concerne la rimozione dello sporco giornaliero, dovuto principalmente ai residui lipidici della pelle e alle particelle di impurità. “Un esempio sono gli specchi bassi nei bagni, che già a metà giornata diventano sudici”, spiega Schulteis.

Trattandosi di superfici da pulire quotidianamente e trovandosi le tracce di sporco lasciate dai piccoli generalmente all’altezza delle ginocchia di un adulto, è necessario chinarsi molto per pulire a fondo e questo comporta un grosso dispendio di energie per il personale addetto alle pulizie, soprattutto se si adottano metodi classici basati sull’impiego di panno e spray, che affaticano sempre solo un braccio. Per facilitare il lavoro dei dipendenti di Wörmcke, fornitore di servizi di pulizia per edifici, la Kita Franzenburg ha adottato un nuovo metodo per la pulizia: Stingray di Unger, lo specialista nella pulizia dei vetri.
Questa innovazione consente una pulizia più rapida, flessibile, ergonomica, ecologica e decisamente più agevole.

Un impiego di forze omogeneo riduce il carico di lavoro

I responsabili della Kita si sono fatti consigliare a fondo dall’esperta in materia di pulizia e igiene Sabine Mück (HyCo Mück). Uno degli argomenti a favore del passaggio a Stingray era proprio la possibilità di impiegare entrambe le mani. “Lo sforzo viene ripartito in modo omogeneo su spalle e braccia, evitando di sovraccaricare un solo lato, come avviene ad esempio quando si usano spray e panno per la pulizia quotidiana. Inoltre, questo sistema elimina la necessità di chinarsi di continuo per raggiungere punti poco agevoli o magari per riporre a terra lo spray” spiega l’esperto Juan Wörmcke.

Grazie al suo ergonomico design, con la caratteristica forma triangolare della microfibra TriPads, Stingray facilita estremamente la pulizia di angoli e punti difficilmente raggiungibili. Inoltre, l’innovativo sistema con asta easy clic modulare estensibile consente di raggiungere in modo confortevole fino a 4 metri di altezza. Pertanto Stingray è ideale da impiegare in ambienti come Kita o uffici, dove spesso si trovano vari oggetti davanti alle finestre che impediscono il libero accesso del personale di pulizia ai vetri, richiedendo l’impiego di strumenti ausiliari come scale a pioli. Con Stingray lo sporco potrà essere eliminato in tutta comodità, restando semplicemente in piedi.

Rapido nell’impiego ed economo nel consumo

Stingray combina nebulizzazione e pulizia in un’unica fase di lavoro. Anche lo sporco più ostinato può essere rimosso in modo efficiente con questo strumento di pulizia, semplicemente schiacciando un pulsante e impiegando un pad di pulizia. In questo modo, gli operatori possono pulire le superfici con una rapidità superiore del 25%, come risultato di recente da uno “Studio su tempi e consumo nella pulizia interna dei vetri” (eseguito da: Hygiene Consult HyCOMück). L’esperienza quotidiana nella Kita Franzenburg ha confermato questi risultati. “Stingray rende il lavoro di pulizia più facile e veloce”, sostiene Wörmcke.
Un ulteriore vantaggio: la pompa di nebulizzazione integrata con funzionamento a batteria presenta dei pulsanti per l’attivazione, sia sul dispositivo stesso che sull’asta easy clic, consentendo un lavoro confortevole ed eliminando la necessità di una nebulizzazione manuale: basta schiacciare ed il gioco è fatto.

Stingray è particolarmente economo, soprattutto in confronto al metodo di pulizia convenzionale con panno e spray. “Il panno si impregna rapidamente. Uso molto detergente ma una buona quantità si disperde nell’aria. Inoltre, spesso ci vuole troppo tempo prima che la superficie si asciughi”, afferma Wörmcke.

Il sistema di nebulizzazione incorporato di Stingray impedisce il gocciolamento di detergente ed evita che questo finisca in punti indesiderati, eliminando anche la necessità di ripassare.

Elevata protezione sanitaria, massima sicurezza sul lavoro

Quando nel quotidiano lavorativo vengono eseguite delle attività di pulizia, occorre accertarsi che non si mettano in pericolo i bambini mediante l’uso di prodotti chimici. “Il vantaggio di Stingray è che il sacco contenente la soluzione detergente si trova direttamente nel dispositivo. Il meccanismo di nebulizzazione schermato integrato protegge i bambini e l’utilizzatore ostacolando l’inalazione del prodotto: un notevole vantaggio in termini di protezione sanitaria e sicurezza sul lavoro”, continua Wörmcke.

Facile da impiegare, anche senza esperienza professionale

Per la pulizia interna dei vetri nella Kita Franzenburg vengono incaricati dei professionisti nel settore della pulizia degli edifici. Il comando semplice, intuitivo e indipendente di Stingray consente però anche a persone senza esperienza professionale di impiegarlo senza difficoltà e in modo sicuro per la pulizia dei vetri. “In questo modo, anche gli stessi educatori possono intervenire laddove un bambino rovesciasse qualcosa o imbrattasse i vetri” sostiene Schulteis.

Ulteriori informazioni sono disponibili su: www.ungerglobal.com

UNGER persona di contatto Stefan Kossmann
Avete altre domande? Scrivi o semplicemente contattaci

Stefan Kossmann

Sr. Marketing Communication Specialist

Tel:
+49 212 2207 - 151

Lun - Gio dalle 08:00 alle 17:00 CET
Fr. dalle 08:00 alle 16:00 CET

Tel:
skossmann@ungerglobal.com